giovedì 24 aprile 2014

Il pensiero di Loris Malaguzzi raccolto in una poesia per bambini...

Un Grazie a Simona Minniti mia twitter amica, che ha deciso di sfidarmi con l’hashtag #Sfidaacolpidipoesia (ideata da Nelly L'angolo dei libri).


Il gioco consiste nel pubblicare, qualora coinvolti, il testo di una poesia a noi cara nel giro di 24 ore dal coinvolgimento, pena il regalare un libro a chi ti ha sfidata. Occorre anche passare la sfida a 5 amici, i quali, a loro volta, avranno 24 ore per fare lo stesso.

Da vera reggiana, quale migliore occasione per riaprire il testo " I cento linguaggi dei bambini" di Loris Malaguzzi...



INVECE IL CENTO C'E'

Il bambino
è fatto di cento.

Il bambino ha
cento lingue
cento mani
cento pensieri
cento modi di pensare
di giocare e di parlare

cento sempre cento
modi di ascoltare
di stupire di amare
cento allegrie
per cantare e capire

cento mondi
da scoprire
cento mondi
da inventare
cento mondi
da sognare.

Il bambino ha
cento lingue
(e poi cento cento cento)
ma gliene rubano novantanove.

Gli dicono:
di pensare senza mani
di fare senza testa
di ascoltare e di non parlare
di capire senza allegrie
di amare e di stupirsi
solo a Pasqua e a Natale.

Gli dicono:
di scoprire il mondo che già c’è
e di cento
gliene rubano novantanove.

Gli dicono:
che il gioco e il lavoro
la realtà e la fantasia
la scienza e l’immaginazione
il cielo e la terra
la ragione e il sogno
sono cose
che non stanno insieme.

Gli dicono insomma
che il cento non c’è.
Il bambino dice:
invece il cento c'è.

LORIS MALAGUZZI



Ed ora lancio la sfida a bimbieviaggi playgroundmary mammamatta Silvia Casali Andrea Cabassi  Buon divertimento e buona poesia!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...