mercoledì 2 ottobre 2019

LIBRI PER BAMBINI E MELE A MERENDA!

Ottobre, i frutteti si stanno lentamente spogliando e sugli alberi le mele si avviano verso il termine del loro ciclo di maturazione, per chi non lo sapesse il periodo di raccolta ricade tra la fine di agosto e la fine di ottobre.
Sono gli ultimi giorni utili per fare una scorpacciata di mele!

Questi "non frutti" detti anche "frutti composti", sono ricchi di zuccheri a lento rilascio e di vitamine e sali minerali, sono in grado di spezzare la fame e ricaricare senza appesantire. Anche in cucina sono estremamente versatili e permettono molteplici realizzazioni.


Nel mio recente viaggio in Danimarca, ho apprezzato il fatto che molte persone, davanti alle loro abitazioni, mettessero a disposizione ceste di mele provenienti dai loro alberi, per offrirle ai passanti. 

A volte però chi raccoglie questi deliziosi frutti può imbattersi in vere e proprie disavventure. 
Scoprite cosa accade al piccolo Toto.. 

merende sane Toto vuole la mela Fatatrac


TOTO VUOLE LA MELA
Mathieu Lavoie
Edizioni Fatatrac

Toto è un piccolo vermetto assai caparbio, un bel giorno nota una mela appesa ad un albero e decide di impossessarsene.

Tanti sono gli stratagemmi che il protagonista mette in atto per raggiungere il suo obiettivo. Mamma e papà gli hanno sicuramente insegnato che di fronte ad una situazione complicata non ci si deve arrendere.

Toto cerca di farsi venire in mente idee più o meno strampalate per riuscire nella sua impresa, osserva, si mette in ascolto, comprende quando è il momento giusto per agire e non si perde d’animo.

Nei libri, come nella vita, capita a volte che gli eventi prendano pieghe strane e non vadano esattamente come li abbiamo idealizzati.
Proprio nel bel mezzo dei tentativi, una bambina e la sua mamma arrivano nel frutteto e decidono di raccogliere l’oggetto del desiderio che è ormai maturo.

La tenacia del protagonista lo aiuterà a non perdere di vista il suo obiettivo?

Non voglio anticiparvi il finale della storia ma sappiate che in un certo senso il vermetto riuscirà a raggiungere il suo obiettivo, in un modo un tantino bizzarro però!

Mathieu Lavoie propone illustrazioni vivaci e pulite, attirano l'attenzione anche dei lettori più piccini. L’albero rimane come sfondo rassicurante in quasi tutte le pagine e una serie di animali dai volti amorevoli si alternano per aiutare il protagonista nella sua impresa.

Cosa ho apprezzato?
Il colpo d'occhio della copertina ha catturato la mia attenzione; sfogliando le pagine ho apprezzato la semplicità e l'immediatezza delle illustazioni.
Pensando ai bambini più piccoli lo trovo utile perché nella storia vengono sottolineati concetti di spazialità fondamentali per imparare ad orientarsi:
“La mela è in alto, Toto è in basso.” “Toto è qui. La mela è là”

Idee?
Provate a pensare ad un finale alternativo per correre in aiuto del piccolo Toto.


Questa recensione ricade nel progetto Green del MiniOrto.
Correte sui profili delle altre ragazze del Team per scoprire i titoli che hanno scelto e tante ricette per preparare appetitose merende ai vostri bambini..ovviamente tutte con la mela come ingrediente base!






Un ringraziamento alla Casa Editrice Fatatrac per l’invio della copia del libro.

martedì 17 settembre 2019

LIBRI SUL BULLISMO E LA PREPOTENZA A SCUOLA

Le scuole hanno finalmente riaperto i loro cancelli e la routine scolastica sta lentamente prendendo il via. Ieri ho conosciuto i miei studenti, insegnerò italiano e matematica in una quarta e alcune discipline in una terza. Ovviamente ho messo le mani avanti e mi sono dotata di diversi libri da leggere in classe. Nello scatto ho deciso di mostrarvi "Oggi non giochi" edito dalla Casa Editrice NubeOcho, tratta il tema della prepotenza a scuola. 

blog libri per bambini

OGGI NON GIOCHI
Pilar Serrano Canizales
NubeOcho 

L'anno scolastico è cominciato, Anna torna tra i banchi sperando di ritrovare le amicizie che ha lasciato prima della vacanze. 
Purtroppo ad attenderla vi è una brutta sorpresa
una nuova compagna che ha tutta l'aria di non essere simpatica. 

La nuova arrivata porta scompiglio e gli equilibri della classe precipitano alla velocità della luce.
La biondina tutta pepe si comporta in maniera ingiusta con i compagni: sottrae loro il pranzo, impone regole di gioco e decide chi può giocare...

Ben presto compaiono i primi segnali di allarme, Anna è nervosa, le sudano le mani e le fa male la pancia. 
Andare a scuola è diventato un incubo!

C'è forse un modo per far fronte a questa situazione insostenibile?

I bambini sono stanchi di tollerare tanta cattiveria e decidono di unire le loro forze e ribellarsi per porre fine alle ingiustizie subite.

Ogni bambino ha il diritto di essere felice ed è sempre bello quando il potere dell'amicizia trionfa sulla prepotenza


Una storia da leggere ad alta voce ai nostri bambini, per fargli capire che il coraggio e la forza dell'amicizia possono risolvere molte situazioni! 
Con questa storia ci si può davvero guardare allo specchio e trovare delle risposte. 

LIBRI A MERENDA

A volte il momento della merenda può intensificare i legami..a questo ha pensato Cristina con una ricetta sana da condividere. Sulla pagina Instagram Good Food Lab trovate un Danubio farcito al cioccolato, dolce formato da tante paline di pan brioche da staccare e gustare insieme.



martedì 23 luglio 2019

LIBRI PER RAGAZZINE E LA DELIZIOSA RICETTA DELLA NUTELLA FATTA IN CASA

La felicità per i bambini risiede in cose semplici, in un bacio, un abbraccio dato al momento giusto, una carezza, una rassicurazione..e persino nell’infilare il dito nel barattolo di cioccolata.
Voi invece quando vi sentite felici? 
Io quando sono accanto alle persone che amo e quando mi imbatto in un buon libro.
Di seguito vi parlo di una storia per ragazze molto divertente e vi allego anche la ricetta alla mia crema di nocciole home made (crea dipendenza, sappiatelo!).

sassi junior blog mamma leggiamo insieme


LE STRAORDINARIE DISAVVENTURE DI CARLOTTA
Alce Pantermuller - Daniela Kohl

Carlotta ha 10 anni ed è solita annotare tutto quello che le accade in uno straordinario diario.
Come ogni ragazza che si rispetti ha una migliore amica, Sharon, insieme adorano divertirsi in mille modi, anche fronteggiando le cattiverie della più antipatica della classe: Berenice De Grandis.
Le medie sono un periodo di transizione piuttosto delicato, il sentirsi esclusi porta frustrazioni, ma ci sono molti modi per reagire, come ad esempio formare nuovi gruppi.  
Ecco che prende vita un club, soprannominato “i conigli scatenati” , include anche Paolo, compagno di classe fidato che dice di avere una casa sull’albero nel suo giardino, adattissima come punto di ritrovo. Fantastico! Le cose sembrano davvero andare per il verso giusto…
Con ironia, saggezza e tanta fantasia, Carlotta affronta una disavventura dopo l’altra, in una narrazione dallo stile agile e divertente.
Una storia fenomenale che alterna le narrazioni a divertenti illustrazioni esplicative, le vostre girls lo divoreranno, ne sono certa!


Leggendo le straordinarie avventure della protagonista di questa storia sono stata proiettata indietro nel tempo, mi sono sentita avvolta da una sferzata di giovinezza e ho persino sorriso pensando a quanta fantasia c’è nella mente dei ragazzini.



Della stella collana:
    - Le straordinarie disavventure di Carlotta - Conigli dappertutto (lo trovi qui)
    - Le straordinarie disavventure di Carlotta - L’incantatrice di lombrichi (lo trovi qui)

CREMA DI NOCCIOLE HOME MADE (CON L’UTILIZZO DEL BIMBY)

Ingredienti
50 gr di nocciole tostate
65 gr di zucchero di canna
50 gr di cioccolato fondente (al 70%)
50 gr di cioccolato al latte
100 gr di latte fresco (alta qualità)
45 gr di olio (io utilizzo quello di oliva)

Mettere nel boccale lo zucchero e le nocciole 2 minuti velocità turbo.
Aggiungere il cioccolato fondente e quello al latte e azionare 30 secondi a velocità 5.
Unire latte o olio 5 minuti a 50° velocità 3.
Omogeneizzare il tutto 1 minuto velocità turbo.
Mettere nel barattolo, lasciare raffreddare e conservare in frigorifero. 
Durerà pochissimo ;-)

ALTERNATIVA SENZA IL BIMBY
Senza Bimby potete frullare lo zucchero e le nocciole con un normale frullatore, aggiungere il cioccolato e frullare nuovamente. Mettere quanto ottenuto in un pentolino, aggiungere il latte e l’olio e cuocere a bagnomaria per circa 7/8 minuti. Omogeneizzare il composto, lasciare raffreddare e conservare in frigorifero. 



mercoledì 17 luglio 2019

BARCELLONA CON BAMBINI - 16 ITINERARI PER SCOPRIRE OGNI ANGOLO DELLA CITTA'

Avete già scelto la meta per le vostre vacanze? Amate il mare, preferite la montagna o prediligete le città ricche d’arte?
Da qualche anno io sono alla ricerca di luoghi da scoprire, ho appuntato diverse città sul mio taccuino e non vedo l’ora di poterle piano piano visitare.
Un luogo che amo e che visiterei all’infinito è Barcellona, città spagnola ricca di suggestioni.
Ecco un libro che vi aiuterà a scoprirla in ogni suo angolo.

lonely planet kids e mamma leggiamo insieme

Loneny planet Kids
BARCELLONA DA SCOPRIRE
Edt editore

Barcellona fu fondata più di 2000 anni fa, dunque non stupisce il fatto che sia così ricca di leggende. Grazie a questa meravigliosa guida Lonely planet, pensata per chi viaggia con i bambini, riuscirete ad esplorarla in un modo del tutto nuovo, potrete avventurarvi in alcuni luoghi associati ad antiche storie. 
La guida contiene 16 intriganti percorsi a tema per mettere in luce i segreti più inaccessibili della capitale cosmopolita della Catalogna. 

Per chi è alla ricerca di un itinerario acquatico, non bisogna dimenticare che la città è lambita dallo splendido Mar Mediterraneo, potrete prevedere giorni di sabbia e sole recandovi a Barcelloneta, e magari visitare l’incantevole acquario che ospita migliaia di pesci. 
I bambini più coraggiosi possono persino trascorrere la notte in un sacco a pelo vicino agli squali. 

Amate le colline
Perché non salire sulla cima del Tibidabo e godere di una visita straordinaria, un grattacielo che cambia colore, mostri che vivono sui tetti e una delle piscine più panoramiche del mondo.
Sarà magnifico osservare tutto dal cielo!

Barcellona offre allo stesso tempo forme d’kjhb in ogni suo angolo, il Museo Picasso, la fondazione Joan Mirò e gli scorci mozzafiato contaminati dalle opere di Gaudì, uno dei grandi artisti della città.  Gaudì progettò la Sagrada Familia, il più famoso edificio incompiuto del mondo, iniziato nel 1882. Pensate, egli cominciò il progetto per la basilica quando aveva 31 anni, e in tarda età finì per vivere in una casetta direttamente nel cantiere. La Sagrada divenne la sua ossessione. 
Gli architetti che seguono il cantiere, contano di portarla a termine nel 2026, per il centesimo anniversario della morte dell’artista.

Una guida davvero ben fatta, Lonely planet riesce sempre a distinguersi !

Vi lascio il link al libro qui

Nella stessa serie: Londra, Parigi, Roma e New York


Ed ora vi lascio alle ricette di Francesca “Un Draghetto in cucina” che ha pensato di proporre alcuni piatti tipici del luogo.

TAPAS PER TUTTI I GUSTI

Pasta alle melanzane e peperone crusco Lucano di Senise
Cosa serve:
- 350 gr di pasta di farro
- due melanzane striate
- 8 cucchiai di polpa di pomodoro 
- 6/7 pomodorini secchi sott'olio
- una manciata di capperi di Pantelleria sotto sale
- due peperoni cruschi di Senise
- olio evo
- sale integrale
Come fare:
Accendere l'acqua della pasta. Saltare in padella con un filo di olio evo le melanzane sbucciate tagliate a quadratini, finché non diventano morbide. Aggiungere polpa di pomodoro, pomodorini secchi, capperi. Aggiustare di sale.
Contemporaneamente cuocere la pasta, scolarla e farla saltare nella padella con il sugo.
Servire nelle ciotoline, sbriciolando in superficie il peperone crusco.

Frittatine porro e fiori di zucchina
Cosa serve:
- 6 uova
- due porri
- 8 fiori di zucchina
- olio evo
- sale integrale
Come fare:
Lavare i porri mantenendo la parte verde del ciuffo. Tagliarli a piccoli pezzi e farli saltare in padella con un filo d'olio, fino a farli appassire. Pulire i fiori di zucchina, aggiungerli ai porri. Farli saltare un minuto. 
Unire le uova sbattute con una forchetta e un pochino di sale. Cuocere la frittata e tagliarla a tocchetti.

Fagioli all'uccelletto
Preparare i fagioli all'uccelletto generalmente vengono utilizzati fagioli cannellini ma io adoro i borlotti, quindi consiglio di provare entrambe le versioni.
Cosa serve:
- 250 gr di fagioli cannellini cotti
- 250 ml di passata di pomodoro 
- una cipolla rossa
- un cucchiaino di paprika dolce
- un cucchiaino di peperoncino
- un cucchiaio di origano secco
- olio evo
- sale integrale
Come fare:
Mondare la cipolla e tagliarla molto finemente. Farla saltare in padella con un filo di olio extravergine di oliva, aggiungere i fagioli la passata di pomodoro e le spezie.
Cuocere a fiamma bassa per circa 20 minuti.
Regolare di sale.

martedì 9 luglio 2019

COME SOPRAVVIVERE CON UN FIGLIO ADOLESCENTE IN CASA

Avere un adolescente in casa è cosa assai complicata. Ci sono giorni in cui da genitori ci sentiamo smarriti e ci interroghiamo sulle scelte giuste da fare. Certamente non disponiamo di un prontuario con le risposte corrette ai nostri dubbi, anche perché ogni ragazzo ha particolarità che lo contraddistinguono, ma esistono chiavi di lettura che possono farci apparire la strada un po’ più luminosa e decisamente percorribile. 
Oggi vi voglio parlare della mia ultima lettura, un piccolo manuale che aiuta a comprendere l’adolescente che cresce.


figli adolescenti


PICCOLO MANUALE PER DOMATORI DI LEONI
Filippo Mittino
Edizioni San Paolo

L’autonomia, le emozioni, le relazioni tra coetanei, il futuro: come fa a nascere un adolescente? 

Viviamo in una società che ci rende genitori iperprotettivi, le situazioni che ci troviamo a dover affrontare sono diverse da quelle del passato e il confronto con le figure più mature della famiglia non sempre chiarisce le idee, ci sono giorni in cui tutto appare complicato.

Come fare a gestire quel portentoso miscuglio di voglia di libertà, ribellioni, paure, tracotanza, fragilità, entusiasmo che è l’adolescente?

Filippo Mittino, psicoterapeuta che lavora nelle scuole, ci corre in aiuto, raccoglie la voce dei ragazzi e li esorta a usare la scrittura per raccontarsi al mondo dei grandi, che siano essi stessi genitori, insegnanti, educatori. Ne emerge un libro avvincente, un prezioso manuale che sfida noi genitori-domatori a sostenere il loro percorso evolutivo.

Innanzitutto bisogna puntare sulle relazioni, alla base del rapporto genitori-figli occorre tendere alla amae, termine giapponese che indica la capacità di lasciarsi andare all’aiuto, alla rassicurazione e al conforto da parte di un’altra persona. Un vero antidoto alla solitudine! Si tratta della capacità dell’adolescente di aver interiorizzato “personaggi buoni” ai quali chiedere conforto in caso di necessità. 

Altra caratteristica da coltivare è l’empatia, per dirla come Winnicott, è importante per il ragazzo, trovare sul proprio cammino qualcuno capace di rispecchiare i suoi sentimenti, che gli permetta così di imparare a riconoscere le emozioni e nominarle. 

Non dimenticate di offrire ai vostri ragazzini esempi che li aiutino a crescere!

E ora vi lascio ai consigli di Francesca “Un Draghetto in cucina” che ha pensato di preparare una merenda per adolescenti affamati.

HUMMUS BURGERS 
freschi, estivi e colorati per adolescenti affamati 
(dosi per 4 burgers)

COSA SERVE?
  • 4 panini al sesamo
PER I BURGERS
  • 450 gr di ceci cotti
  • 2 cipolle rosse
  • 4 cucchiai di tahini
  • 2 barbabietole cotte
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaio di crema di mandorle tostate

PER FARCIRE
  • Insalata
  • Cetriolini ( facoltativi)
  • Maionese veg o altre salse a piacere
  • formaggio a fette veg

PROCEDIMENTO
Frullare ceci, cipolle, barbabietole, tahini, crema di mandorle e salare. L’hummus deve apparire compatto.
Farcire i panini a freddo.
In alternativa, si può fare riposare l’impasto in frigorifero e formare dei mini Burger con l’aiuto di pane grattugiato e cuocerli in forno a 180 gradi per 20 minuti/ oppure in padella con un filo di olio).

SUGGERIMENTO:
si può accompagnare l’hummusburger con delle stick di farinata croccanti, oppure con delle Jacket potatoes.

Buon appetito!
Francesca “Un Draghetto in cucina”




mercoledì 19 giugno 2019

GREEN HAPPY KIDS idee sostenibili per bambini



Oggi, voglio parlarvi di Green Happy Kids, un percorso di sostenibilità a portata di bambino. Green Happy Kids nasce in collaborazione con due colleghe decisamente green, e si pone come obiettivo quello di avvicinare i bambini a tematiche ambientali per sperimentare buone pratiche utili alla salvaguardia del nostro Pianeta.

Le mie compagne di avventura sono Cristina del bellissimo blog di cucina naturale Good Food Lab e Stella Bellomo, scrittrice per bambini.

Abbiamo scelto l’estate per iniziare ad esplorare i tre elementi aria, acqua e fuoco, attraverso libri, giochi e attività che proporremo durante queste settimane.

L’aria, indispensabile alla vita sulla Terra, rappresenta uno dei preziosi elementi presenti in natura. 

Di seguito trovate una mini bibliografia di libri per avvicinarsi all'argomento ARIA ( ho allegato il link per scaricarla).







IL MIO PIANETA - VENTO
CASA EDITRICE: EDITORIALE SCIENZA
AUTORI: ISABEL THOMAS, PAU MORGAN

Un libro che propone semplici esperimenti sul vento e stimola i bambini a indagare i fenomeni naturali e osservare quanto li circonda.
Il vento sposta le nuvole e impollina i fiori, fa muovere i mulini e volare gli aquiloni. Di certo ti è capitato di sentirlo soffiare, ma lo conosci davvero? Osserva tutto ciò che il vento può fare, sperimenta i fenomeni naturali con materiali semplici che trovi in casa, crea il tuo anemometro!
Come nasce il vento? Come si misura la sua velocità? Perché soffia? In che modo possiamo sfruttarne l'energia? Questo libro risponde alle domande dei bambini, coinvolgendoli in semplici attività ed esperimenti sul vento: costruisci una banderuola per sapere in che direzione soffia; crea un vortice in bottiglia; cattura l’energia eolica grazie a una girandola e metti in pista una macchinina a vela.

"Il mio pianeta – Vento” è dunque un libro che sprona i bambini a indagare i fenomeni naturali per capirli. Dalla scienza alle attività creative, dall'ecologia agli esperimenti, si basa su un approccio multidisciplinare, per far volare la curiosità dei piccoli lettori. Tre sono i tipi di attività proposti: osserva, sperimenta e crea. La grafica e le illustrazioni colorate facilitano la comprensione, mentre il pratico glossario finale chiarisce possibili dubbi.


Età consigliata: da 6 anni
lo trovi qui




HO LASCIATO LA MIA ANIMA AL VENTO
CASA EDITRICE: EMME EDIZIONI
AUTORI: ROXANE MARIE GALLIEZ, ERIC PUYBARET 

Un magnifico albo che racconta con grande poesia l’addio di un nonno al nipotino. Una storia capace di commuovere adulti e bambini, una poesia ricca di immagini evocative, un grande messaggio d’amore.
Il testo, altamente poetico, racconta la morte attraverso la vita. La morte è nell’ordine delle cose, sembra dire il nonno al bambino, e bisogna soltanto saper mantenere in vita il filo che ci lega a chi ci ha lasciato, un filo fatto d’amore e di ricordi. Allora, e solo allora, l’assenza potrà diventare dolce e naturale. L’anima viaggerà nel vento e manterrà vita nei ricordi.


Età consigliata: dai 6 anni
lo trovi qui



TUTINO E IL VENTO
CASA EDITRICE: MINIBOMBO
AUTORE: LORENZO CLERICI

Tutino è un piccolo esploratore.
Ama divertirsi all’aria aperta e non esce mai di casa senza indossare una buffa tutta da animaletto.
Da chi si vestirà oggi?
In una giornata ventosa, il costume da farfalla è senz’altro il più adatto per librarsi nell’aria e svolazzare di qua e di là.
Un libro adatto ai più piccini che facilmente si lasceranno conquistare da questa storia ritmata e colorata. 
Nel sito della casa editrice potrete trovare tantissime attività scaricabili gratuitamente, utili per sviluppare l’attenzione dei vostri bambini e avvicinarli al meraviglioso mondo della lettura.


Età di lettura: dai 12 mesi
lo trovi qui




IN CERCA DEL VENTO
CASA EDITRICE: DONZELLI EDITORE
AUTORE: LINDSEY YANKEY

Che fine ha fatto il vento? È quello che si chiede un bel giorno Blue Bird al risveglio, quando facendo capolino dal nido, si accorge che il suo migliore amico non c'è più. E come farò a volare, senza di lui? Si chiede l'uccello blu, che mai prima di allora aveva spiegato le ali senza il suo compagno di giochi. Mi tocca andare a cercarlo, pensa, e così comincia a volare per la città. Sarà per caso nella piazza? Sbircia tra le sciarpe di una bancarella, ma quelle non si muovono neanche un po', non un soffio di vento che le agiti. E se fosse al parco? Basta guardare le vele delle barche nel lago, ma niente, immobili, il vento non c'è. Meglio fare un salto alla finestra di Nonna Brook - lei lascia sempre aperto uno spiraglio per dare aria al nipotino. Niente brezza, niente amico! Povero Blue Bird, sempre più triste finisce per posarsi sul palazzo più alto della città, ancora convinto di non saper volare senza il suo amico, ma ecco che si alza una brezzolina e il vento è lì, pronto ad accoglierlo e a fargli le feste per essere riuscito a...volare! 


Età di lettura: da 5 anni
lo trovi qui


Per scaricare la bibliografia cliccate qui
Seguite le pagine di Cristina Good Food Lab e Stella Stella Bellomo per trovare spunti interessanti.

 Il nostro Pianeta ha bisogno di noi, partecipate a GreenHappyKids e condividete azioni sostenibili, la Terra ve ne sarà grata.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...